creative - Blog - Agenzia Euromusic

   
di Lucia Di Pasquale
Organizzazione Concerti e Spettacoli
Mascotte e Giochi Gonfiabili
Animazione Bambini e Allestimento Feste
Ospitate Vip - Streap - Attrazioni
E
MUSIC
UR
AGENZIA DI SPETTACOLO E ANIMAZIONE BAMBINI
Vai ai contenuti

Menu principale:

Organizzare feste o diffondere musica senza pagare la Siae con le licenze Creative Commons

Pubblicato da in Consigli Utili ·
Tags: musicasenzapagaresiaecreativecommons




Se dovete
organizzare un evento musicale privato oppure avete un’attività commerciale e pensate che diffondere musica per allietare i vostri clienti sia troppo oneroso a causa dei costi elevati della S.I.A.E, sappiate che è possibile sbarazzarvi di tutto ciò.

Chi intende
organizzare un evento mettendo musica o diffondere musica all’interno della propria attività ha due sole possibilità:

1-
Chiedere l’autorizzazione alla Siae pagando un deposito cauzionale e compilando un apposito modulo, il Borderò, con tutto il programma dell’evento e con la lista dei brani musicali da eseguire. A volte, per uno spettacolo musicale in un luogo aperto al pubblico, ad esempio pub, ristoranti ecc. è necessaria anche l’autorizzazione amministrativa per il rispetto dei diritti d’autore rilasciata dal Comune.

2- Scegliere musica con
licenza Creative Commons ed in questo caso non bisogna chiedere alcuna autorizzazione alla Siae nè pagare quanto solitamente richiesto.

Alcune società sorte di recente si avvalgono di ricchi cataloghi contenenti brani musicali “
royalty free”: gli autori delle suddette opere musicali non concedono i propri diritti di gestione alla Siae, ma decidono di rilasciare i brani musicali o opere creative in generale sotto licenza creative commons che garantisce la libera circolazione dell’opera mediante condivisione.

Queste licenze indicano 4 tipi di clausole che l’autore dell’opera può scegliere per l’utilizzo della sua opera:

1-
clausola “condividere allo stesso modo”: l’opera può essere modificata, alterare purchè si condivida con la stessa clausola; quest’ultima non è compatibile con quella precedente;

2-
clausola “non commerciale”: si può distribuire l’opera, condividerla o diffonderla senza però trarne profitto economico senza l’autorizzazione dell’autore;

3-
clausola “non opere derivate”: non si può alterare o modificare l’opera senza specifico permesso dell’autore;

4-
clausola “attribuzione”: bisogna indicare l’autore dell’opera, clausola comune a tutte le opere creative commons.

Pertanto, chiunque volesse diffondere musica nel proprio locale od organizzare un evento con musica, deve assicurarsi che l' autore non abbia concesso i diritti alla S.I.A.E. Potrà scegliere allora musica rilasciata con licenza creative commons contattando portali web che offrono questo servizio come nel caso di
Jamendo.com, portale di musica "libera".




Note Legali
Sitiwebinternet | © Copyright 2010-2016
Euromusic | Agenzia di Spettacolo e Animazione Bambini | Tel. 346/6310104 | Contrada Ravasecca, snc - 86170 Isernia | P.Iva 00913170940
Torna ai contenuti | Torna al menu